Come ho reso il mio Mac Pro del 2013 di nuovo rilevante con le eGPU

Prima di passare al vecchio Mac Pro, scoprite come ottenere il massimo dal vostro Mac Pro con le eGPU.

Come artista professionista e utilizzatore di computer Apple, sono diventato frustrato dal ritmo glaciale con cui Apple rilascia un nuovo Mac Pro, e non sono il solo.

Molte persone, stanche di aspettare che Apple fornisca un desktop professionale, sono passate a lavorare su un PC per poter utilizzare l'hardware più recente e non le biasimo.

Allora perché ho tenuto duro e non ho abbandonato la nave?

Beh, uso i Mac da molto tempo ormai, mi trovo molto bene con macOS e utilizzo molte applicazioni disponibili solo su Mac.

Se devo essere onesto, ho capito che Windows 10 è un grande miglioramento rispetto alle precedenti iterazioni del sistema operativo, ma non mi ha entusiasmato, e sento ancora gli switcher lamentarsi di avere regolarmente problemi con i driver e gli aggiornamenti di Windows (rabbrividire)...

Ha importanza una volta che si è entrati nell'app?

Capisco l'argomentazione che molti fanno - "Una volta che si utilizza l'app, non importa su quale piattaforma si è". - ma personalmente preferisco l'intera esperienza di macOS e trovo che l'Esplora file di Windows sia davvero goffo e con un'interfaccia utente troppo complessa.

IL MAC PRO 2013... SEI SERIO?

Sì, per quanto riguarda i computer, è un po' vecchio, lo so... per chi non lo sapesse, è quello cilindrico... il, ahem... "Cestino".

A parte questo, mi piace il fatto che sia un computer molto portatile; l'ho portato con me da e per le location e l'ho messo nello zaino per portarlo dallo studio a casa se avevo bisogno di continuare a lavorare, ma volevo comunque passare del tempo con la mia famiglia quella sera.

Problemi con il Mac Pro 2013

Se volete dedicarvi al rendering su GPU per il lavoro in 3D, il problema più evidente del Mac Pro 2013 è che non ha una GPU NVIDIA e non c'è alcuna opzione per aggiungerne una...

Non è possibile aprire il telaio e collegarne uno, perché il computer non è costruito in questo modo. Ecco perché la gente si tiene stretti i Mac Pro "Grattugia di formaggio" del 2012 e precedenti, perché si può poteva e può ancora Per me questo è ciò che un computer "Pro" può fare. dovrebbe Se voglio l'ultima GPU, voglio avere una macchina che mi permetta di aprire il pannello laterale e installarla.

Come nota a margine, ho aggiornato la RAM e il processore del mio Mac Pro 2013, portandolo dal modello base a 4 core a un processore non standard a 8 core da 3,3 GHz con 64 GB di RAM, ma questa è un'altra storia per un altro articolo.

CI SONO SOLUZIONI AI PROBLEMI DELLA GPU DEL MAC PRO?

Sebbene la doppia GPU D700 AMD del mio Mac Pro sia ottima per applicazioni come Final Cut Pro X (che uso), la maggior parte del lavoro che svolgo ruota attorno all'animazione 3D e quindi quando si tratta di far uscire il lavoro dal programma è necessario renderizzarlo e il rendering richiede tempo. Tuttavia, questa è solo metà della battaglia; per arrivare a quel punto è necessario creare materiali e illuminare la scena.

Per il lavoro in 3D, utilizzo CINEMA 4D di Maxon e ci sono molte opzioni per quanto riguarda i motori di rendering, mentre alcuni dei più popolari richiedono una GPU NVIDIA. I vantaggi dell'utilizzo di renderizzatori di terze parti come Octane, Redshift o Cycles4D (solo per citarne tre) sono che si ha a disposizione un'ampia gamma di opzioni di rendering. Anteprima in tempo reale che permette di creare e applicare i materiali e illuminare la scena ricevendo un feedback in tempo reale, perché è la GPU a fare tutto il lavoro pesante, rendendo fluido il processo decisionale e lasciando fluire la creatività.

Volevo incorporare queste funzionalità nel mio flusso di lavoro 3D e quindi ho deciso di costruire una eGPU.

Che cos'è un'EGPU?

Una eGPU è una scheda grafica che si collega al computer tramite un'interfaccia come PCI-e o Thunderbolt.

Verso ottobre 2016, guardando il corso Learn Squared di Michael Rigley, mi sono reso conto che stava usando Octane per renderizzare le scene di Cinema 4D... ma stava usando un Mac! Mi ha spiegato che aveva una eGPU, e così è stato. Ho deciso di indagare su come avrei potuto creare una configurazione simile.

PLUG AND PLAY... PIUTTOSTO PLUG AND PRAY!

All'inizio è stata una lotta. C'erano tutti i tipi di ostacoli da superare e tasti da modificare e le scatole che avevano un'interfaccia da PCI-e a Thunderbolt 2 erano troppo piccole per contenere una scheda grafica di dimensioni normali ed erano sottopotenziate - stavamo hackerando tutto per farlo funzionare. Si collegava e si pregava che funzionasse e la maggior parte delle volte (almeno per me) funzionava.non l'ha fatto.

Poi ho trovato una comunità di persone che la pensano come me su eGPU.io, un forum dedicato a trovare la soluzione migliore per implementare le eGPU.

C'erano altri forum, ma sembrava che le persone che li frequentavano volessero vantarsi di aver trovato soluzioni, senza mai condividere nulla, il che era un peccato e una perdita di tempo.

Credo fermamente nella condivisione delle conoscenze e per questo motivo pubblico su eGPU.io sia i miei successi che i miei fallimenti, sperando che siano d'aiuto a chi si trova in una situazione simile.

Come costruire una EGPU che funzioni su un Mac Pro

All'interno della scatola...

All'inizio del 2017 ho costruito le mie eGPU utilizzando componenti personalizzati per il mio Mac pro. Ecco il mio elenco:

  • Akitio Thunder2
  • Alimentatore BeQuiet da 650 W
  • Spina da Molex a barile
  • EVGA GEFORCE GTX 980Ti
  • Mini case Cooler Master

Una volta ottenuta una eGPU funzionante, ho pensato: che ne dite di costruirne una seconda? Così ho costruito due box praticamente identici.

Potete vedere il processo di costruzione sul mio post su Instagram.

Ho usato uno script per automatizzare l'intero processo di modifica dei file di sistema e il secondo box era effettivamente funzionante entro 5 minuti dal completamento della compilazione.

DEVO ANCORA SEGUIRE L'INTERO PROCESSO PER CONFIGURARE UNA EGPU SU UN MAC PRO?

La risposta breve è: no.

È più facile configurare una EGPU su un Mac Pro?

Sì, lo è!

Se state ancora leggendo questo articolo e state ancora Se siete interessati alle eGPU, allora siete fortunati: con le scatole disponibili oggi, è molto semplice iniziare a lavorare e grazie all'instancabile impegno e all'aiuto della comunità delle eGPU, ora è quasi un caso di plug and play.

Consiglio di visitare il sito eGPU.io e di unirsi alla fiorente comunità.

Come nota a margine, da macOS 10.13.4 Apple supporta le eGPU AMD in modo nativo, quindi anche loro riconoscono il valore aggiunto di una eGPU.

Da quando ho costruito i miei box Thunderbolt 2 eGPU personalizzati, ho deciso di acquistare un paio di box Akitio Node Thunderbolt 3 che utilizzano 2x1080Tis in modo da poter avere una configurazione che funzionasse con il mio MacBook Pro - riuscite a immaginare, un MacBook Pro con due 1080Tis?!

La maggior parte delle unità eGPU che si acquistano oggi sono Thunderbolt 3, ma è possibile utilizzare l'adattatore Thunderbolt 3 - Thunderbolt 2 di Apple per collegare una moderna unità eGPU a un Mac Pro 2013.

Adattatore Apple da Thunderbolt 3 a Thunderbolt 2

L'Akitio Node è un contenitore abbastanza decente, ma posso dire per esperienza che la ventola dell'alimentatore è piuttosto rumorosa e con due box in funzione non la sentivo.

Ho deciso di apportare alcune modifiche, quindi ho sostituito l'alimentatore e la ventola anteriore.

Ora ho due nodi che funzionano praticamente in silenzio, a meno che non siano sotto carico, e le modifiche sono state relativamente semplici da apportare e mi sono divertito a farle.

Ringrazio ancora una volta la fantastica comunità di eGPU per aver condiviso le conoscenze sui componenti e sul processo. Sono riuscito a procurarmi tutto da Amazon, a parte il cavo a 2 pin per collegare la ventola anteriore alla scheda di controllo, acquistato su eBay.

2013 MAC PRO EGPU LISTA DELLA SPESA

Ecco l'elenco dei componenti per chi è interessato a utilizzare una eGPU su un Mac Pro 2013:

  • Alimentatore Corsair SF Series SF600 SFX 600 W completamente modulare 80 Plus Gold (si può usare anche la versione da 450 W)
  • Corsair CP-8920176 Cavi PCIe premium con manicotti singoli e connettori singoli, rosso/nero
  • Spina di collegamento ATX Phobya (24 pin)
  • Noctua 120 mm, 3 manopole di regolazione della velocità anti-stallo Design SSO2 Cuscinetto ventola di raffreddamento NF-S12A FLX
  • Convertitore a 2 pin per rack mobili CB-YA-D2P (da eBay)
Nodo Akitio personalizzato

Suggerimenti per iniziare a lavorare con EGPUS

  • Unitevi alla comunità di eGPU.io e documentatevi sull'argomento.
  • Acquistate una scatola adatta al vostro sistema.
  • Ricordate che le eGPU non sono solo per Mac, anche i possessori di PC possono utilizzarle.
  • Decidete quale sia la scheda grafica più adatta a voi. Potreste non volere NVIDIA, ma una scheda AMD più potente. Avete delle opzioni, dipende da come volete utilizzare la potenza grafica aggiuntiva.
  • Eseguire sempre un backup dell'unità di sistema, altrimenti si rischiano solo guai.
  • Se incontrate degli errori, cercate nei forum e la comunità vi aiuterà.
  • Se tutto va storto e siete ancora indecisi tra PC e Mac, beh, se ora avete dei componenti per PC, sicuramente alcuni dei più costosi, avete due possibilità: venderli o costruire un PC.

SIETE PRONTI A SAPERNE DI PIÙ SU EGPUS NEL MOTION DESIGN?

Negli ultimi mesi ci siamo occupati di eGPU e GPU, se siete interessati a saperne di più date un'occhiata a questi fantastici post della community di School of Motion.

  • Più veloce: l'uso di schede video esterne in After Effects
  • L'elaborazione grafica è davvero così importante in After Effects?

Scorri verso l'alto