I cinque migliori strumenti per un editing video veloce in Premiere Pro

Velocizzate il flusso di lavoro di Premiere Pro con questi cinque strumenti di editing video

Adobe Premiere Pro è il software di editing video leader nel mondo per il cinema, la TV e il web, ma se siete come molti motion designer, non l'avete mai usato.

Lascia fare all'editor video , avete pensato.

E se si potesse fare tutti Certo, Premiere Pro non sguardo Ma questo non significa che, con la giusta guida, non possiate diventare abbastanza abili da montare i vostri video da soli. è compatibile.

È qui che entrano in gioco la School of Motion e il nostro istruttore Jake Bartlett.

Jake insegna Explainer Camp e Photoshop + Illustrator scatenato Ha lavorato anche per Coca-Cola, Twitter e Skype, ha un notevole seguito online e conosce bene tutti gli aspetti dell'animazione.

In il tutorial di oggi Jake dimostra cinque degli strumenti di editing video più pratici e utili di Premiere Pro, mostrando gran parte dell'interfaccia.

I 5 principali strumenti di editing in Premiere Pro: video tutorial

{{magnete al piombo}}

COME UTILIZZARE LO STRUMENTO DI MODIFICA DELL'INCRESPATURA IN PREMIERE PRO

Invece di tagliare un clip in un mucchio di piccole sezioni e spazi vuoti indesiderati, utilizzate lo strumento Ripple Edit per mantenere pulita la timeline.

Per utilizzare Ripple Edit, fare clic sulla finestra Strumenti; oppure premere il tasto B sulla tastiera.

Quindi, cosa fa Ripple Edit in realtà fare ?

Pensate allo strumento Ripple Edit come alla creazione di un "effetto increspatura": quando un clip viene tagliato, provoca un effetto increspatura in tutto il resto della timeline, spostando tutti gli altri clip in una nuova posizione della timeline.

In particolare, Ripple Edit ritaglia i punti di entrata e di uscita di un livello, quindi fa scorrere tutti i clip successivi per incontrare il nuovo punto di uscita.

Ad esempio, se si rimuovono 10 fotogrammi dalla parte posteriore del clip, i clip rimanenti si sposteranno in avanti di 10 fotogrammi.

Nota: le tracce di editing video bloccate non saranno interessate da Ripple Edit; se si hanno diverse tracce di video, assicurarsi di ricontrollare quali sono bloccate e quali sono sbloccate.

COME ELIMINARE L'ONDULAZIONE IN PREMIERE PRO

Lo strumento Ripple Edit può creare degli spazi vuoti nella linea temporale. È qui che interviene la funzione Ripple Deleting.

Per eliminare l'ondulazione, è sufficiente fare clic sullo spazio vuoto tra due clip separati; lo spazio diventerà bianco, indicando la sezione da rimuovere.

Quindi, premere il tasto backspace o cancella sulla tastiera; questo sposterà automaticamente i clip in modo da allinearli con il punto di uscita del clip di chiusura nella timeline.

Anche in questo caso, assicurarsi di bloccare tutte le tracce che non si desidera siano influenzate dall'eliminazione del Ripple.

COME UTILIZZARE LO STRUMENTO SLITTAMENTO IN PREMIERE PRO

Come lo strumento Pan behind di After Effects, lo strumento Slip di Premiere Pro è progettato per mantenere il montaggio senza modificare i punti di ingresso e uscita.

Naturalmente, per far funzionare questo strumento, è necessario disporre di riprese prima/dopo i punti di ingresso e di uscita.

Per accedervi, fare clic su Slip Tool nella finestra Strumenti; oppure, premere il tasto Y Il cursore del mouse si trasforma in frecce bidirezionali che puntano alle barre verticali.

Per iniziare a "scivolare", fare clic tra i punti di entrata e di uscita del clip e trascinare verso sinistra o verso destra.

La finestra del programma visualizzerà quattro riquadri diversi, con i codici temporali in fondo ai due riquadri grandi.

Le immagini in alto a sinistra e a destra sono i clip precedenti e successivi al clip corrente che si sta facendo scorrere, e rappresentano il punto di uscita del clip precedente e il punto di entrata del clip successivo.

Le due immagini più grandi in basso rappresentano i punti di ingresso e di uscita del clip in corso, illustrando dove e come il clip inizia e finisce.

Tutti e quattro questi riquadri sono utili quando si modifica un montaggio di pochi fotogrammi, aiutandovi a fissare i tagli sull'azione.

COME UTILIZZARE LO STRUMENTO DIAPOSITIVA IN PREMIERE PRO

Se siete soddisfatti dell'inizio e della fine del vostro clip, ma avete bisogno che l'intero clip si sposti a sinistra o a destra, è meglio usare lo strumento Diapositiva e non lo strumento Selezione standard.

Se si sposta un clip con lo strumento Selezione, si lascia uno spazio vuoto prima o dopo il clip, a seconda della direzione in cui lo si sposta; con lo strumento Diapositiva, si evita il passaggio aggiuntivo di eliminare questo spazio vuoto.

Lo strumento Diapositiva funziona preservando i punti di ingresso e di uscita del clip selezionato e cambiando dinamicamente i punti di ingresso e di uscita dei clip circostanti.

Per accedervi, utilizzare il menu Strumenti (si trova sotto lo Strumento di scorrimento); oppure, premere il tasto U sulla tastiera.

COME UTILIZZARE LO STRUMENTO DI MODIFICA A ROTAZIONE IN PREMIERE PRO

Simile allo strumento Diapositiva, la funzione di Modifica in rotazione viene utilizzata per manipolare i punti di ingresso e uscita dei clip.

Per utilizzare lo strumento Modifica rotante, premere il tasto N sulla tastiera; oppure si trova nel pannello Strumenti, raggruppato con lo strumento Ripple Edit.

Per utilizzare la funzione Rolling Edit, fare clic e trascinare il punto di taglio: dove i punti di uscita e di entrata si incontrano tra due clip. Questo aggiornerà i punti di entrata e di uscita, senza spostare i clip, accorciando un clip e allungando l'altro.

COME UTILIZZARE LO STRUMENTO DI STIRAMENTO DEL TASSO IN PREMIERE PRO

Lo strumento Rate Stretch consente di modificare la velocità di una clip, senza dover fare clic con il tasto destro del mouse, scavare nei menu e indovinare la percentuale necessaria per accelerare o rallentare le riprese in ogni clip.

Equipaggiate lo strumento Tasso stiracchiato con la scorciatoia da tastiera R oppure, individuarlo nella finestra Strumenti, raggruppato con lo strumento Ripple Edit.

Trascinando semplicemente il punto di ingresso o di uscita di un clip con lo strumento Velocità di allungamento, è possibile modificare la velocità di riproduzione del filmato, come se si stesse cambiando la lunghezza del clip stesso.

Per saperne di più

EFFICIENZA DEL FLUSSO DI LAVORO

Per saperne di più su come padroneggiare il flusso di lavoro del progetto di motion design, leggete il nostro Guida al completamento del progetto di motion design .

Se vi state chiedendo da dove iniziare, se siete bloccati nella pre-produzione o se non sapete quando un motion design è pronto per essere condiviso, questa pratica guida vi aiuterà a trasformare la vostra passione in un progetto finito.

FARE MOSSE IN MOGRAPH

Avete ottimizzato il flusso di lavoro del vostro progetto di passione personale, ma non siete sicuri di come ottenere un lavoro a pagamento? Non c'è niente di più stimolante che ascoltare i propri eroi. .

Le nostre 250 pagine Sperimentare, fallire, ripetere. L'ebook presenta le intuizioni di 86 tra i più importanti motion designer del mondo, rispondendo a domande chiave come:

  1. Quale consiglio avrebbe voluto sapere quando ha iniziato a lavorare nel motion design?
  2. Qual è un errore comune che commettono i nuovi motion designer?
  3. Qual è la differenza tra un buon progetto di motion design e un ottimo progetto?
  4. Qual è lo strumento, il prodotto o il servizio più utile che utilizzate e che non è ovvio per i motion designer?
  5. Ci sono libri o film che hanno influenzato la sua carriera o la sua mentalità?
  6. Tra cinque anni, qual è una cosa che sarà diversa nel settore?

Scopri gli scoop di Nick Campbell (Greyscalegorilla), Ariel Costa, Lilian Darmono, Bee Grandinetti, Jenny Ko (Buck), Andrew Kramer (Video Copilot), Raoul Marks (Antibody), Sarah Beth Morgan, Erin Sarofsky (Sarofsky), Ash Thorp (ALT Creative, Inc.), Mike Winkelmann (AKA Beeple) e altri:

-----------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------

Trascrizione completa dell'esercitazione qui sotto 👇:

Jake Bartlett (00:00): Ciao, sono Jake Bartlett. In questo tutorial ti porterò in Premiere Pro e ti mostrerò alcuni dei miei strumenti e delle mie tecniche preferite che probabilmente non stai usando, ma che ti faranno risparmiare un sacco di tempo. Se non ce l'hai già, crea un account studente gratuito su School of Motion in modo da poter scaricare le risorse che utilizzerò eseguite con me, se è questo che volete fare, iniziamo

Jake Bartlett (00:31): Ora, se siete come molti motion designer, probabilmente temete di aprire la prima pagina e di trovarvi in questo strano ambiente che non corrisponde a quello di After Effects, che ha diversi strumenti e di cui non conoscete l'utilità, ma è proprio come qualsiasi altro software. Una volta che avete capito cosa fanno gli strumenti e come potete usarli a vostro vantaggio, è davvero un grande tempo...ed è un software molto migliore per l'editing rispetto ad After Effects. Eccomi in Premiere e questo è il layout predefinito con cui probabilmente premiere inizierà. L'area di lavoro si chiama editing e, onestamente, non è il modo in cui mi piace impostarla. Quindi la ripulirò. E in effetti, ho anche un'area di lavoro personale proprio qui. Farò clic suma voglio solo far notare che qui sotto c'è un sacco di roba che non mi serve, come le librerie o le informazioni, gli effetti che mi servono, ma i marcatori, sapete, molti di questi pannelli non sono necessari per quello che sto facendo.

Jake Bartlett (01:21): Passo al mio spazio di lavoro cliccando sul mio nome e lo configuro in modo molto più simile a quello di After Effects: qui c'è il project manager, qui ci sono i controlli degli effetti, il menu degli effetti. Mi sono tenuto qui solo perché sono abituato a tenerlo qui. Ma la mia timeline occupa quasi tutta la parte inferiore del mio spazio di lavoro.Ho i miei strumenti qui, i livelli audio, ma poi il mio visualizzatore di programmi e il mio monitor sorgente qui. Questo è il mio layout di base. È molto ridotto solo a ciò che mi serve. E se ho bisogno di qualcos'altro, basta andare su una finestra e aprire il pannello di cui ho bisogno. Ma comunque, immergiamoci in ciò che stiamo andando a lavorare. Ho già impostato una sequenza. Um, e ciò che abbiamo giùqui c'è già un brano musicale.

Jake Bartlett (02:02): La durata è di circa 17 secondi. Ho aggiunto dei marcatori sulle battute della traccia, in modo da avere questi spunti di editing a cui agganciare facilmente i miei clip. Ho anche una grafica del titolo e una scheda finale per questo tipo di promo che sto mettendo insieme. Ho anche un paio di livelli di regolazione qui, il grado di colore, che è un'altra cosa che ho già impostato per lavorare con ilMa ho anche questi due livelli di regolazione qui sopra che sono un flash, e vedrete di cosa si tratta. Quando arriveremo all'editing vero e proprio, ma prima ascoltiamo la traccia e possiamo vedere il titolo e le note finali, così da sapere con cosa stiamo lavorando. Quindi riproduciamo questa traccia

Jake Bartlett (02:58): Ecco qui, proprio alla fine della scheda, vedete che stiamo facendo una specie di pubblicità per le riprese epiche di Joan e di Michael James, che è stato così gentile da darci le sue riprese con il drone dall'Islanda, con le quali possiamo lavorare in questo progetto. E potete scaricare questo file di progetto Premiere insieme ai video clip che userò. Basta fareAssicuratevi di aver sottoscritto il vostro account gratuito di School of Motion e seguite il link nella descrizione di questo video. Ma voglio fare un grande applauso a Michael James per averci permesso di utilizzare queste clip. Potete anche trovare il suo sito web nella descrizione del video, quindi andate a dare un'occhiata e grazie, Michael. Va bene. Ora, fatemi zoomare un po' qui sulla mia timeline e prendiamo unaguardare le riprese del drone con cui dobbiamo lavorare.

Jake Bartlett (03:37): Le ho già tutte in ordine qui. In pratica, per semplicità, andrò avanti e userò l'ordine in cui sono già e le metterò di nuovo in sequenza, modificandole a ritmo con questi marcatori, ma abbiamo questo epico sorvolo di alcune acque, alcuni fiumi, alcune formazioni di ghiaccio, sapete, tutto questo, un drone dall'aspetto incredibile.filmati, cavalli, onde, schianti, questo fantastico aereo precipitato nel bel mezzo del nulla... solo alcune riprese davvero epiche. E come ho detto, ho già preparato questi filmati. Ho fatto un po' di correzione del colore solo per metterli insieme un po' meglio, ma in questo modo non dobbiamo preoccuparci di tutto questo. Ci concentreremo solo su questi strumenti che ci permettono di risparmiare tempo.Quindi iniziamo a inserire questi clip uno alla volta.

Jake Bartlett (04:23): Ovviamente ognuna di queste clip è significativamente più lunga di quanto possiamo inserire in una sequenza. Quindi dovremo fare molti tagli. E se non avete molta dimestichezza con Premiere, se lo usate solo per andare avanti, probabilmente farete la maggior parte del vostro editing in questo modo. Permettetemi di fare lo zoom e di premere il tasto più sulla tastiera e poi di andare ai miei strumenti e di prendere l'opzione "Aggiungi".Quindi probabilmente siete abituati a prendere questo, uh, trovare un punto da cui volete iniziare. Forse diremo questo fotogramma qui, tagliare. E poi andare un po' avanti, um, forse circa qui e tagliare di nuovo, poi passare allo strumento selezione, prendere quel clip e tornare indietro. E io zoomare un po', zoomare un po 'fuori e spostare questo in posizione da lì.

Jake Bartlett (05:05): Probabilmente cancellerete il resto di questa clip e poi passerete a quella successiva e ripeterete il processo ancora e ancora, ma lasciatemi annullare... e tornare a prima che facessi quelle modifiche. Ora, non c'è nulla di intrinsecamente sbagliato nell'editing in questo modo, ma in realtà ci sono molti più passaggi in questa tecnica che devono avvenire per portare questa clip dove deve essereIl primo strumento di cui parleremo è lo strumento di modifica ondulata, che si trova qui nella barra degli strumenti, con le frecce che vanno in entrambe le direzioni della linea di modifica. Questo è lo strumento di modifica ondulata, la cui scorciatoia è la lettera B, e funziona come lo strumento di selezione: posso afferrare l'estremità, fare clic e trascinare per cambiare il punto di modifica.

Jake Bartlett (05:44): Diciamo che sto guardando proprio qui, dove esce il piccolo braccio del fiume. Alla base dell'inquadratura, questo è il punto in cui voglio che inizi. Quindi se clicco e trascino questo punto e poi lo lascio andare, sembra che il clip non si sia spostato, ma tutto quello che c'è dopo si è spostato. Quindi quello che è successo è stato tagliare il livello fino a quel punto, ma poi ha spostato tutto.nella timeline all'indietro nel tempo. Così quel punto di modifica è stato conservato. Se faccio clic e trascino questo, sposto il punto di modifica all'incirca qui. E non appena lo lascio andare, tutto ciò che segue si sposta a sinistra per mantenere quel punto di clip proprio dove era già. Ha solo cambiato il punto del tempo in cui è avvenuta la modifica.

Jake Bartlett (06:28): Posso fare la stessa cosa all'estremità opposta del clip. E permettetemi di zoomare un po', in modo da vedere meglio cosa c'è nella mia timeline. Se prendo il punto di modifica e la freccia punta a sinistra, so che modificherò questo clip qui. Se faccio clic e trascino e trovo il punto in cui voglio che questo clip finisca da qualche parte qui intorno, non ha molta importanza.Ma rimuoverà l'intera porzione di clip a destra del punto in cui si trova il mio mouse. E quando lascio andare tutte le clip successive si spostano anch'esse a sinistra, e questo funziona su tutte le tracce. Quindi, se avessi più clip o più informazioni qui in alto, in cima alla timeline, si sposterebbe con esse. Quindi, se sposto questa clip su due tracce e questa su una traccia, premere B per passare ail mio ripple, modificare di nuovo lo strumento e questa volta estendere il clip.

Jake Bartlett (07:11): Sposta tutto quello che c'è oltre, alla stessa distanza in cui sto estendendo il clip. Ecco perché si chiama modifica a increspatura, perché increspa tutto quello che c'è oltre quel punto della timeline. Quindi, se annullo, torno al punto in cui tutti i clip sono sulla stessa traccia. E ora che c'è, posso tornare al mio strumento di selezione, che è V sulla tastiera, la stessa cosa che si usa per i clip.praticamente tutte le applicazioni Adobe, e poi fare clic e trascinare indietro il clip. E ho attivato lo snap, che si trova proprio qui, snap nella timeline, come scorciatoia da tastiera per attivarlo e disattivarlo. Ma è per questo che sono in grado di fare lo snap a questi marcatori e ad altri punti nella mia timeline. Quindi lo riporterò proprio davanti a questo montaggio, proprio in corrispondenza di quel marcatore. E permettetemi di fare lo zoomcon la mia piccola barra di scorrimento qui sotto.

Jake Bartlett (07:54): Così posso vedere meglio questo clip. E voglio assicurarmi di ritagliare questo clip usando questa volta lo strumento di selezione per farlo coincidere con il marcatore, in modo da evidenziarlo quando scatta su di esso. In questo modo so che il clip sarà a tempo con quella porzione di musica, perché l'editing a ondine e alcuni di questi altri strumenti di editing influiscono su tutto ciò che è successivo a ciò che si sta modificando.tutto ciò che si trova più avanti nella timeline, può causare problemi con cose come un livello di regolazione della gradazione del colore o questi clip del titolo che voglio lasciare esattamente dove sono. Quindi, per risparmiarmi la fatica di preoccuparmi di dove sono, prenderò entrambi i clip del titolo, entrambe le schede del titolo e della fine, li trascinerò su un livello di traccia e poi bloccherò quella traccia proprio qui concliccando sull'icona del lucchetto.

Jake Bartlett (08:37): Ora questi non saranno influenzati da modifiche ripple o altro. Sono completamente bloccati. Farò la stessa cosa per questa traccia qui. E vi ho detto che vi avrei mostrato di cosa si tratta. Um, questo è un livello di regolazione che fa solo questo piccolo flash bianco. Questo è letteralmente tutto. Um, solo per dare un po 'di transizione piuttosto che avere, sapete, il clipIl flash sarà attivo per due, forse tre fotogrammi. Assicuratevi che sia abilitato prima di bloccarlo e questo renderà la transizione un po' migliore. Guardiamo quindi il primo clip.

Jake Bartlett (09:12): Bene. Allora passiamo al prossimo clip. Ora potrei fare uno zoom e spostare il mio play, la testa lungo la timeline e lavorare un po' qui, ma, uh, in realtà, voglio solo chiudere questo spazio qui sotto. Quindi cliccherò ancora su questo spazio vuoto proprio qui. E questo è il mio prossimo piccolo suggerimento veloce è chiamato un ripple delete. E letteralmente tutto quello che devi fare èSelezioniamo quello spazio e premiamo cancella e tutto quello che c'è su quella traccia si sposta all'indietro, per buona misura. Blocco la mia traccia musicale. Così non verrà manipolato nulla, tranne le riprese con il drone. E possiamo lavorare sulla prossima inquadratura. Ora vi ho detto che ho impostato questi marcatori al ritmo della musica. E se non sapete nulla di musica, è fondamentalmente quello che si può battere con le mani.mani al ritmo della canzone.

Jake Bartlett (09:52): Ci sono quattro battute per battuta. E di nuovo, non importa se non sapete cosa significa, ma ve le conterò velocemente. Quindi abbiamo 1, 2, 3, 4 1 2 3 4 1 2 3 4 1. Quindi su ognuna di esse, è dove ho messo l'indicatore. Questo è il modo in cui è costruita la canzone. È un formato molto comune per la musica, specialmente per la musica di repertorio, ma ci sono quattro battute per battuta.Quindi le modifiche di solito vengono bene su questi battiti, ma in questa canzone in particolare, se ascoltiamo di nuovo questa prima clip, proprio qui, guardate quando lo scrubber va proprio lì, c'è un colpo sulla musica, giusto? E penso che la modifica verrà bene se la sposto indietro di un battito. Quindi sul terzo battito invece che sul quarto battito. Quindi usiamo lo strumento di modifica ripple, essere sulE cercherò di trovare il punto in cui si trova il battito, e con la tastiera ingrandiremo la scena e cercherò di trovare il punto in cui si trova il battito. Lo sentirete. Ok, è lì che voglio fare l'editing. Prenderò questo clip, lo riporterò indietro fino a quel punto e poi lo riprodurrò.

Jake Bartlett (11:07): Bene. Per la prossima ripresa, voglio tagliare ancora un po' più velocemente. Quindi, credo che farò due battute su questo clip e poi inserirò il clip successivo. Ascoltiamolo ancora una volta qui, con il secondo colpo, in modo che ci sia un colpo identico su questo battito, come c'è qui dove c'è quel piccolo tonfo. Questo è ciò che voglio che il prossimo montaggio sia, usare il mioE poi il piccolo tonfo successivo è proprio lì, su quel battito. Quindi, è anche questo che sto modificando.

Jake Bartlett (11:53): E

Jake Bartlett (11:53): Poi abbiamo un'inquadratura epica di questi cavalli che corrono, che è semplicemente fantastica. Quindi darò a questo un po' più di tempo e userò tutti e quattro i battiti di questa misura proprio qui.

Jake Bartlett (12:13): La stessa cosa. Quindi modificherò questo clip fino all'intero beat. E poi da questo punto, la canzone si rispecchia o si ripete da quel punto, almeno nella struttura. Quindi ascoltiamo il resto.

Jake Bartlett (12:32): Ok. La struttura è molto simile a quella della prima metà di questo montaggio. Quindi farò scelte molto simili nell'editing. Per il primo clip della seconda metà, farò gli stessi tre battiti di quella misura. Quindi farò tre battiti e proprio lì, in corrispondenza di quel "thump", farò un ripple, lo riporterò al clip successivo e mi assicurerò di avere un'immagine di qualità.E il prossimo set voglio che avvenga proprio qui, dove c'è quella specie di morsetto, quando si è spento. E poi questa ripresa, voglio che sia più corta. Quindi modificherò l'intero beat proprio qui. Non la testina di riproduzione, ma il marcatore. Ecco fatto.

Jake Bartlett (13:26): Questa sarà l'ultima inquadratura. Non credo di avere altre clip dopo questa. Um, quindi taglierò questo punto nel montaggio, solo per mantenere tutto contenuto. E questo è ciò che mi rimane. Ora, adatterò la mia timeline alla mia vista premendo il pulsante barra in avanti. E ora ho tutte le mie clip al loro posto. Quindi passiamo di nuovo al mio strumento di selezione.V sulla tastiera e guarderemo l'intera scena così com'è; ingrandirò questo pannello passandoci sopra e premendo il tasto Tilda, la piccola linea a ghirigori accanto al tasto sotto l'escape, sulla tastiera e premendo play.

Jake Bartlett (14:12):

Va bene, è piuttosto epico. Penso che il tempismo sia ottimo, che la musica sia stata montata, che sia molto in sintonia e che sia un bel montaggio veloce, ma penso che possiamo migliorare un po' la selezione di ciò che c'è in alcune di queste clip. Perché non iniziamo con questa, con questa ripresa dei cavalli, perché ogni singola clip inizia proprio all'inizio della...E potrebbero esserci altre cose interessanti più avanti nei clip, che sono tutti molto lunghi. Quindi i prossimi due strumenti di cui voglio parlare sono gli strumenti scivolamento e scorrimento. Li potete trovare proprio qui sotto il rasoio. Abbiamo gli strumenti scivolamento e scorrimento. Quindi lo strumento scivolamento lascia i punti di ingresso e di uscita del clip che state per manipolare, proprio dove si trova il punto di ingresso e di uscita.ma fa scorrere il filmato in quei punti di entrata e uscita.

Jake Bartlett (14:56):

È esattamente come se si usasse lo strumento Pan behind o Punto di ancoraggio e After Effects per far scorrere i contenuti di un livello nella timeline. Quindi, se faccio clic e trascino su questo clip, vedete che non si muove nulla, ma ricevo questo indicatore di codice temporale che mi fa sapere quanto sto spostando il clip rispetto a dove si trovava.vedere i punti di entrata e di uscita. Quindi, diciamo che voglio inquadrare questi cavalli in modo che siano più al centro dell'attenzione all'inizio della clip. Non sono così vicini alla telecamera, ma potrei scegliere un punto di partenza più interessante, magari proprio qui. La velocità con cui la cima della montagna sullo sfondo è inquadrata.

Jake Bartlett (15:37):

Il lato destro è il punto di uscita. Così posso vedere dove si troverà la telecamera quando lascio il mouse. Faccio clic e trascino, diciamo proprio lì. Ora il clip non ha cambiato posizione. Il contenuto è solo scivolato all'interno dei punti di modifica. Quindi, se lo riproduco, ottengo una visione migliore di quei cavalli senza modificare il resto della modifica. Questo è lo strumento slittamento.Perché non scegliamo un altro paio di clip di cui vogliamo cambiare anche i punti di ingresso e di uscita? Per esempio, questo qui, perché non iniziamo appena prima di quel bagliore sul lato sinistro, al punto finale, si vede il sole spuntare dietro la montagna. Mi piace. Quindi iniziamo appena prima.

Jake Bartlett (16:21): Abbiamo un bel bagliore del sole che fa capolino qui sopra. Penso che lo sposterò un po' più in là, così parte subito. Molto bene. Vediamo se c'è qualcosa di più interessante in questa clip. Onestamente, l'intera clip è fantastica. Vola solo attraverso questo piccolo letto di torrente. Ma forse proprio qui, dove passa quella roccia...è abbastanza vicino alla telecamera sul lato destro. Um, è lì che avrò l'outpoint ed eccoci qui. Abbiamo i nostri cavalli. Questa ripresa è piuttosto bella. È al rallentatore, credo. Um, forse ci spingeremo un po' in avanti, uh, da qualche parte qui intorno, giusto? Dove l'onda si sta infrangendo sulle rocce. Quindi lo farò partire appena prima che inizi a rompersi lì, schizza e passa all'inquadratura successiva. E questo è probabilmentePer ora è sufficiente. Tra poco potremo occuparci degli altri clip.

Jake Bartlett (17:13): Passiamo al prossimo strumento che voglio farvi notare, che è lo strumento diapositiva. Se fate clic e tenete premuto sullo strumento diapositiva, proprio sotto di esso c'è lo strumento diapositiva. E questo si comporta in modo un po' diverso, invece di spostare il contenuto del filmato o della clip che state modificando e di guidare i punti di modifica, preserverà ciò che c'è tra quelle modifiche eQuindi, se faccio clic e trascino questo clip, si può notare che i punti di ingresso e di uscita si spostano e che il contenuto del clip viene mantenuto. Quindi, se volessi fare un backup di questo clip in modo che il punto finale si trovi in corrispondenza di questo marcatore, potrei farlo. Lascio andare. E i punti di ingresso e di uscita per i clip circostanti sono stati spostati per rendere possibile questa modifica con un solo punto.strumento.

Jake Bartlett (17:56): Se annullo e dico di usare la selezione per, avrei dovuto, sai, fare il backup di questo, fino a sovrascrivere il clip precedente, e poi venire qui e trascinare fuori questo. È solo più lavoro di quello che devi fare. Quindi se annullo un'altra volta, vado allo strumento diapositiva, afferro quel clip e faccio il backup, tutto il resto è sistemato e posso riprodurlo. Ed eccoci qui. Ora non hoMa questi sono gli strumenti scivolamento e scorrimento. Simile allo strumento scivolamento è lo strumento di modifica a scorrimento. E questo è sotto lo strumento di modifica a scorrimento. Se seleziono questo strumento, ciò che farà è, uh, funzionare solo sui punti di modifica. Ciò che consente di fare è spostare il punto di modifica dei due clip su entrambi i lati della modifica.

Jake Bartlett (18:38): Quindi, se sposto questo, non cambio affatto il contenuto dei clip, ma sposto solo il punto di modifica di questi due clip. E questo è un altro strumento che fa risparmiare tempo, perché se usassi lo strumento di selezione, dovrei spostare il punto di ingresso di un clip e poi il punto di uscita del clip successivo.Ho detto che avevo in mente qualcosa di diverso per questa clip e se faccio doppio clic su questa clip, in modo da poterla vedere nel nostro monitor sorgente, vedrete che stiamo usando solo i primi due secondi. In realtà è una clip lunga più di un minuto e abbiamo questa bella panoramica intorno all'aereo. Ora, quello che voglio fare è usare l'intera ripresa, ma all'interno di questaQui sotto c'è l'intervallo di tempo, quindi voglio che l'intera durata del clip sia compresa tra questi due punti di modifica.

Jake Bartlett (19:25): E possiamo farlo con la rimappatura del tempo. Ora, se non avete familiarità con i prossimi due, vi parlerò del modo in cui potreste farlo: portare il clip verso l'alto, um, estenderlo fino in fondo. Così avremo l'intera lunghezza del clip. Lasciatemi fare questo, portarlo fino in fondo e poi fare clic con il tasto destro del mouse su di esso, andare su velocità, barra durata, e quindi cambiare la velocità inqualcosa di molto alto, come il 500%. E questo vi darà una durata di due secondi, quattro fotogrammi, ma è solo una congettura. E quello che vi serve davvero è conoscere la durata tra questi due punti. Quindi potreste annullare questo e, sapete, magari impostare un punto proprio qui all'inizio di questo, questo divario proprio qui, premere, posso andare qui, premere oh, per il punto di uscita. E poi otterremo i dati didurata un secondo, quattro fotogrammi, e poi si può tornare alla velocità e cambiare a un secondo e quattro fotogrammi.

Jake Bartlett (20:15): Ed ecco che la clip è della lunghezza giusta, ma c'è un modo molto, molto più semplice per farlo senza dover controllare i tempi, cancellare l'entrata e l'uscita. E questo è usare lo strumento di stiramento della velocità. È sotto lo strumento di modifica dell'ondulazione, proprio qui, lo strumento di stiramento della velocità. Ciò che consente di fare è cambiare letteralmente la velocità della clip.come se si stesse modificando la lunghezza del clip. Quindi, se clicco e trascino sul punto di uscita, lo riporto indietro fino al punto in cui voglio che finisca. L'intero clip viene ora riprodotto all'interno di quell'intervallo di tempo. E posso spostare il clip verso il basso e ora se lo riproducete,

Jake Bartlett (20:55): Ecco qui. Oh, e sembra che l'abbia tirato indietro un po' troppo. C'è un fotogramma morto lì. Quindi farò clic sul mio tasso, sullo strumento di allungamento e lo farò uscire. Ecco qui. La velocità si è aggiornata automaticamente per quel clip. Ed ecco qui. Ora possiamo vedere l'intera durata di quel clip, uh, all'interno di quel lasso di tempo, senza fare calcoli, senza bisogno diimpostare i punti di ingresso e di uscita. Molto semplice. Ok. Per il prossimo clip, voglio fare qualcosa di molto simile. Perché ancora una volta, se andiamo nel monitor della sorgente, si può vedere che c'è molto di più in questo clip di quello che abbiamo nel punto di ingresso e di uscita. Quindi quello che vorrei fare è riprodurre questa parte del clip velocemente e poi passare alla velocità normale. Quindi quello che devo fare è, ancora una volta, portare questo clip fino a un punto in cui possoestendere un po' il tutto.

Jake Bartlett (21:39): Ehm, quindi ingrandisco un po', mi do un po' più di spazio qui ed estendo questo clip abbastanza lontano, probabilmente non mi servirà tutto. Ehm, ma troviamo il punto in cui voglio che passi dal movimento veloce al movimento normale. Quindi probabilmente proprio qui, dove si vede l'orizzonte e farò un montaggio proprio qui. E userò solo il mioNon c'è motivo per non farlo. Ecco fatto. Poi prenderò lo strumento di stiramento della velocità e troverò il punto in cui voglio che il movimento veloce si fermi. Quindi ingrandirò qui ancora una volta e ascolterò il brano.

Jake Bartlett (22:15): In realtà, credo che userò il mio marcatore per la frequenza del battito. È lì che voglio che il movimento veloce si fermi. Quindi, con il mio strumento di stiramento della frequenza, afferrerò questo punto, lo riporterò indietro. E poiché ho fatto quel taglio a rasoio proprio lì, so che la fine di questo clip andrà dritta all'inizio di questo clip. Quindi ora possiamo afferrare il mio strumento di selezione, portare questo quie poi ritagliare il punto di uscita di questo per riempire il resto dello spazio e riportare i due clip in basso. E ora questo dovrebbe essere riprodotto senza soluzione di continuità. Molto bene. Quindi più veloce all'inizio e poi in movimento regolare. Bene, il prossimo clip, la stessa cosa. È piuttosto lento, ma è un movimento della telecamera molto dinamico. Quindi accelererò il tutto portando questo fuori, uh, su una velocità di traccia,allungandolo per adattarlo all'intero spazio, a quel punto di montaggio. Ma ora l'intero clip è all'interno di quel lasso di tempo.

Jake Bartlett (23:12): In questo modo il movimento della telecamera è molto più dinamico. Ok. E per quest'ultima clip, facciamo esattamente la stessa cosa della ripresa dell'aereo, in cui parte veloce e poi va un po' più piano. Quindi forse proprio lì è il punto in cui voglio che passi al movimento regolare. Um, quindi lo taglierò con il mio strumento rasoio. Ancora una volta. Troverò il punto in cui voglio che questo movimento veloceProbabilmente proprio in quel punto, prendere il mio tasso, lo strumento di stiramento, riportarlo indietro, selezionare il secondo clip e riportarlo indietro e poi tagliare il punto di uscita per adattarlo al mio montaggio. Ora lo riporterò in basso, lo ingrandirò per adattarlo al QI con la barra Ford e poi lo riprodurrò. Perfetto. Riproduciamo l'intera cosa e vediamo dove siamo arrivati.

Jake Bartlett (24:19): Ecco a voi una rapida carrellata di alcuni dei miei strumenti preferiti di Premiere che credo molti non utilizzino al massimo delle loro potenzialità. Spero che ne abbiate ricavato qualcosa e che possiate iniziare ad applicarli ai vostri progetti di editing, sia che si tratti semplicemente di tagliare il vostro demo reel, sia che stiate lavorando su un lavoro per clienti che richiede effettivamente l'editing.La realtà è che si risparmiano clic utilizzando questi altri strumenti, invece di usare solo lo strumento rasoio e lo strumento selezione per spostare le cose. Il tutto si riduce al numero di clic che si fanno per un'intera giornata di lavoro all'interno di Premiere. Si può risparmiare molto tempo se si usano questi strumenti a proprio vantaggio, grazie mille per aver guardato. E se vi è piaciuto questoE non dimenticate di registrarvi per ottenere un account gratuito per studenti, in modo da poter accedere non solo alle risorse di questo tutorial, ma anche a una serie di altre informazioni e risorse preziose. Grazie ancora per averci seguito e ci vediamo alla prossima puntata.

Scorri verso l'alto